Formaggio ligure San Stè per ceste regalo

Formaggio ligure di San Stè 2012


Questo prodotto non è più disponibile, consulta l’elenco completo nella sezione prodotti.

Il formaggio di San Stè è tra i prodotti d’eccellenza della Liguria.


Il latte con cui viene confezionato questo tipico formaggio è prodotto presso il parco dell’Aveto, zona in cui i pascoli, data la pendenza del territorio, sono rarissimi. I bovini che lo producono sono di razza Bruna alpina e pezzata rossa.


Il formaggio ligure di San Stè prevede una produzione artigianale le cui fasi sono molto elaborate e prevedono passaggi in cui c’è bisogno di molta accortezza. Un processo che garantisce di ottenere il particolare sapore di questo formaggio in cui si mescolano sapori acidi a gusti dolci, in un alternanza davvero delicata. Il formaggio di San Stè presenta comunque la vena amarognola, tipica di tutti i formaggi prodotti in questa zona.





Utilizzo consigliato del formaggio

ll formaggio San Stè giovane è un ottimo prodotto consumato da solo, particolarmente adatto per chi ama i formaggi giovani e teneri con una spiccata personalità. Perfetto per uno spuntino pomeridiano, nei toast, come accompagnamento ad aperitivi e nelle insalate di riso.

Storia del San Stè

La denominazione con cui per secoli era chiamato questo caratteristico prodotto era Formaggio di Santo Stefano, anche se sulle tavole dei genovesi veniva chiamato Formaggio di Chiavari. Probabilmente fino alla metà del XVII secolo il formaggio prodotto in Val d'Aveto era sostanzialmente un ricavato della caseificazione del latte di pecora; in seguito in valle aumentò la presenza dei bovini ed iniziò la produzione di formaggio vaccino.

 

La ricchezza dei pascoli della Val d'Aveto, ambiti sin dall'epoca medioevale, fece si che il latte impiegato per la caseificazione fosse di ottima qualità; il formaggio che ne risultava aveva così un sapore particolare che lo rendeva unico. Alla fine del XIX secolo quasi tutte le famiglie avetane avevano a disposizione almeno due mucche, alcune disponevano anche di cinque o sei capi. Per produrre il formaggio occorre un determinato quantitativo di latte e sovente le famiglie di un paese si associavano per riuscire a produrne almeno una forma. Dalla seconda metà del XIX secolo il formaggio prodotto venne usato come merce di scambio: barattato per ottenere olio della Riviera di Levante o altre merci, oppure venduto per riuscire ad arrotondare i magri bilanci familiari. 

Ingredienti Formaggio San Stè

Latte vaccino intero crudo, caglio, sale, fermenti lattici.



Ceste regalo



Sei un'azienda? Richiedi un preventivo!

Compila i campi riportati di seguito ed invia ORA la tua richiesta!

Accetto il trattamento dei dati* (vedi informativa)


invia la richiesta